USiena sostenibilità

Jeffrey Sachs - It is Time to Act: 2 Degrees is the Limit. Message on Climate Change to World Leaders
Jeffrey Sachs
Il network USiena Sostenibilità

L’Università degli Studi di Siena intende essere un Ateneo leader nella promozione della sostenibilità attraverso l’offerta didattica, la ricerca, la formazione e la consulenza alle imprese e alle istituzioni. Le azioni promosse hanno come obiettivo lo sviluppo della conoscenza e della consapevolezza ambientale alla scala locale, grazie ai rapporti con il territorio, e a quella internazionale, grazie alle relazioni stabilite con i programmi di ricerca.

L’Università di Siena fa parte del circoscritto gruppo delle Università italiane che hanno sottoscritto, nel 2012, nell’ambito della Conferenza di Rio,  il Commitment on Sustainable Practices of Higher Education Institutions o the Occasion of the United Nations Conference on Sustainable Development

L'Ateneo nel network ONU - Sustainable Development Solutions Network

MED-SDSN Il network MED Solutions

 

L'Università di Siena, che ha partecipato fin dall'inizio ai lavoridel network UN SDSN, è stata designata quale coordinatrice di UN SDSN con riferimento al Mediterraneo.

A tal fine è stato costituito il network MED Solutions, Mediterranean Sustainable Development Solutions Network, con il fattivo contributo di docenti, personale e studenti dell'Ateneo, sia delle Istituzioni impegnate sui temi della sostenibilità, fra le quali il Ministero dell'Ambiente, il Ministero dell'Università, la Regione Toscana e la Provincia di Siena.

Il network MED Solutions, Mediterranean Sustainable Development Solutions Network, è stato presentato dal rettore Riccaboni all'incontro di New York  di UN SDSN (9-10 aprile 2013) e ufficialmente lanciato in occasione della First Siena Conference "Sustainable Development Solutions for the Mediterranean Region"  che si è tenuta a Pontignano dal 3 al 5 luglio 20\3.

 

MED Solutions, presentazione (8 maggio 2013)

 

 

Il network UN SDSN

 

Il network dell'Onu "Sustainable Development Solutions Network" (UN SDSN), diretto dall'economista Jeffrey D. Sachs, è nato con l'obiettivo di individuare soluzioni per lo sviluppo sostenibile.
Del consiglio direttivo, formato da esperti di economia, ambiente, esponenti di organismi che si occupano di sviluppo, provenienti da ogni regione del mondo, fa parte il rettore Angelo Riccaboni.

Il Network mira a costituire un centro mondiale di studi con università, centri di ricerca, organizzazioni di cittadini e imprese per accelerare l'individuazione di soluzioni per la sostenibilità nello sviluppo locale, nazionale e globale.

 

Network NeSSO

 

 NeSSO (Network Siena Sostenibilità – Siena Sustainability Network) - a network of competences gained in different disciplinary sectors, which seeks to foster fruitful exchanges with interested parties in order to define sustainable policies and operating solutions.

 

 

 

Greening USiena

 

Greening USiena, network studentesco, parte del WSEN, che si occupa di ecologia, conservazione e sostenibilità.

 

Greening USiena punta a ridurre l'impatto ambientale delle strutture universitarie, a creare un sano clima culturale di associazionismo studentesco consapevole all'interno della comunità senese, a partecipare alle iniziative del World Student Environmental Network, a promuovere e organizzare seminari per gli studenti, gruppi di lavoro e attività di orientamento (anche per i futuri iscritti), a collaborare con l'istituzione universitaria per la creazione e la gestione dii eventi e progetti, sia nazionali che internazionali, attraverso i quali coinvolgere attivamente gli studenti in attività concrete che abbiano un senso per il loro futuro e per il futuro del pianeta.

Gruppo di lavoro Uni.D.E.A.

 

   Gruppo di lavoro Uni.D.E.A. su Università, Diffusione Etica ed Ambiente

Il rettore Angelo Riccaboni, ospite della trasmissione Uno Mattina

 

Nasce il network internazionale UN Sustainable Development Solutions Network - UN SDSN

 

Il rettore Angelo Riccaboni, ospite della trasmissione Uno Mattina - andata in onda su Rai 1 lo scorso ottobre - ha presentato le attività del'Ateneo nell'ambito del network internazionale UN Sustainable Development Solutions Network - UN SDSN , la rete fra atenei e centri di ricerca, promossa dalle Nazioni Unite, per la ricerca di soluzioni per lo sviluppo sostenibile.