Piano di sostegno alla ricerca

Il Piano di Sostegno alla Ricerca – anno 2020, approvato dal Consiglio di Amministrazione dell’Ateneo il 20/12/2019, in sintonia con la programmazione strategica dell’Ateneo, intende garantire un supporto finanziario all’attività di ricerca dei Dipartimenti, attraverso quattro linee di azione:

 

1. F-DIP — Contribuzione per la ricerca destinata a tutti i Dipartimenti

2. F-BIB — Contributo per l’acquisto di risorse bibliografiche
Il contributo è stanziato a supporto dello sviluppo delle collezioni bibliografiche, gestite dal Sistema Bibliotecario di Ateneo sulla base della programmazione definita dalla Commissione di Ateneo per le Biblioteche

3. F-AdR — Contributo per il finanziamento di Assegni di ricerca
Il Piano di Sostegno alla Ricerca – anno 2020 conferma l’attivazione di un fondo destinato a professori di I e II fascia, ricercatori a tempo indeterminato e ricercatori a tempo determinato (tipo b) per l’assegnazione di 2 assegni di ricerca, di durata annuale: per l’area 3 - lettere, storia, filosofia e arti e l’area 4 – economia, giurisprudenza e scienze politiche dell’Ateneo, singoli docenti o gruppi di docenti dovranno presentare un progetto in cui specificare l'utilizzo degli assegni di ricerca.
Non potrà presentare domanda, o far parte del gruppo dei proponenti, chi sia risultato vincitore dell'AdR premiale nel 2019.

4. F-LAB — Cofinanziamento di progetti per l’acquisto di grandi attrezzature o il potenziamento / la certificazione di laboratori di ricerca

Il Piano di Sostegno alla Ricerca – anno 2020 conferma l’attivazione di un fondo destinato a professori di I e II fascia, ricercatori a tempo indeterminato e ricercatori a tempo determinato (tipo b) per il cofinanziamento di un numero massimo di 6 progetti per l'acquisto di grandi attrezzature o per il potenziamento / la certificazione di laboratori di ricerca: per l’ area 1 - scienze sperimentali e l’area 2 – scienze biomediche e mediche, singoli docenti o gruppi di docenti dovranno presentare uno specifico progetto. Saranno finanziati un massimo di tre progetti per ognuna delle due aree scientifiche della ricerca di Ateneo.