Opportunità di finanziamento

Nuovi bandi per progetti, giornate informative e webinar: questa pagina raccoglie una selezione di recenti notizie sulle opportunità di finanziamento per la ricerca scientifica.

Ministero della Salute - Piano Operativo Salute

Il Ministero della Salute ha pubblicato quattro avvisi per la selezione di progetti nell’ambito delle politiche europee di sviluppo della coesione economica, sociale e territoriale e rimozione degli squilibri economici e sociali, dando ufficialmente il via all’attuazione del Piano Operativo Salute .

 

Il budget complessivo del Piano ammonta a 200 milioni di euro. Gli interventi interessano prevalentemente le regioni del Mezzogiorno, ritenute meno sviluppate e in transizione secondo la denominazione dell’Unione Europea (80% delle risorse complessive). Il restante 20% delle risorse è destinato alla realizzazione di interventi nelle aree del Centro-Nord.

Gli Avvisi sono rivolti anche alle Università, nonché alle Amministrazioni pubbliche, Enti del Servizio Sanitario Nazionale, Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS); Enti di ricerca pubblici.

Il contributo a fondo perduto ha una copertura massima pari all’80% dei costi ammissibili del progetto.

 

T1 - Azione 1.1 - Creazione di uno spazio urbano dedicato alla vita delle persone anziane

Budget: 16.975.000 € di cui € 3.395.000 per le aree del Centro-Nord

I soggetti ammissibili potranno realizzare il progetto anche congiuntamente tra loro, attraverso una forma collaborativa.

 

T2 - Azione 2.1 - Creazione di una rete nazionale per le malattie ad alto impatto

Budget: 16.975.000 € di cui € 3.395.000 per le aree del Centro-Nord

La domanda di partecipazione dovrà essere presentata da una rete proponente costituita da almeno tre dei soggetti ammissibili.

 

T3 - Azione 3.1 - Creazione di un programma di medicina di precisione per la mappatura del genoma umano su scala nazionale

Budget: 58.200.000 € di cui € 11.640.000 per le aree del Centro-Nord

I soggetti ammissibili potranno realizzare il progetto anche congiuntamente tra loro, attraverso una forma collaborativa.

 

T4 - Azione Creazione di HUB delle scienze della vita

Budget: 97.000.000 € di cui € 19.400.000 per le aree del Centro-Nord

La domanda di partecipazione dovrà essere presentata da un Hub proponente costituito da almeno due dei soggetti ammissibili.

 

SCADENZA: ore 24,00 del 25 maggio 2021.

 

Considerata la possibilità per ciascun soggetto proponente di presentare una sola domanda di partecipazione, gli interessati sono pregati di inviare alla attenzione della DRGM manifestazione di interesse  entro il 23 aprile p.v. così da poter esperire la selezione interna dei progetti.

 

 

 

Fondazione TIM - 3 nuovi Bandi

La Fondazione TIM ha aperto nr. 3 nuovi Bandi con l'obiettivi specifici.

 

Bando A tavola insieme

Il bando è destinato ad individuare soluzioni tecnologiche accessibili, efficaci ed efficienti per aiutare chi nel contesto attuale ha difficoltà a sostenere un pasto quotidiano, in realtà territoriali diverse.

Combattere le “nuove povertà”, createsi durante e a seguito del lockdown, individuando un modello replicabile di recupero delle eccedenze, raccolta e distribuzione del cibo ai bisognosi.

Budget complessivo e cofinanziamento: 350.000 €. Fondazione TIM prevede di finanziare un solo progetto per 350.000 € pari all’80% del costo complessivo del progetto. Il cofinanziamento richiesto obbligatoriamente per ogni progetto dovrà essere pari ad almeno il 20% del costo complessivo del progetto; potrà essere coperto con le ore lavoro dedicate al progetto e potrà essere reso disponibile dallo stesso ente richiedente o da altri soggetti finanziatori. 

Scadenza: 19 marzo ore 13,00

Maggiori informazioni qui

 

Bando Insegnami ad Insegnare

Il bando è rivolto a progetti sperimentali ed innovativi (tutorial, webinar, video lezioni) per la formazione all’educazione a distanza destinati a docenti delle scuole di ogni ordine e grado, progetti la cui tipologia non si sovrapponga ai progetti portati avanti attraverso la capogruppo con il progetto Operazione Risorgimento Digitale. 

Particolare attenzione dovrà essere posta sull’aspetto relazionale e su come le tecnologie possono aiutare a migliorare l’apprendimento ed a sviluppare determinate attitudini. Dovranno essere considerate le tecnologie più innovative, quali ad esempio: robotica e conseguenti possibilità didattiche; algoritmi di intelligenza artificiale per nuove piattaforme e-learning; realtà aumentata ovvero applicazioni che possano consentire ai discenti di interagire con oggetti, come modelli 3D e aiutarli a sviluppare abilità comunicative e interpersonali; soluzione web based; computer programs; sistema di gestione di archivio virtuale delle lezioni.

Costituiranno titoli di merito per i progetti che si presenteranno sia il carattere di sperimentazione degli stessi, sia la capacità di porsi come una “buona pratica” replicabile.

Budget complessivo e cofinanziamento: 150.000 €. Fondazione TIM prevede di finanziare due progetti per 75.000 € pari all’80% del costo complessivo del progetto. Il cofinanziamento richiesto obbligatoriamente per ogni progetto dovrà essere pari ad almeno il 20% del costo complessivo del progetto; potrà essere coperto con le ore lavoro dedicate al progetto e potrà essere reso disponibile dallo stesso ente richiedente o da altri soggetti finanziatori.

Scadenza: 20 marzo ore 13,00

Maggiori informazioni qui

 

Bando Per ricordare

Il bando vuole sostenere e rendere realizzabili progetti con una preferenza per quanti lo faranno attraverso linguaggi nuovi e tecnologici, ma non solo.

Un’opera legata alla memoria di un evento eccezionale può raccontarne non tanto e non solo la tragicità, ma forse ancor meglio e di più la capacità di adattamento e di superamento di stati d’animo e situazioni mai conosciute prima (il lockdown, la chiusura di scuole, cinema, musei, teatri, la difficoltà negli spostamenti e tanti altri aspetti). Mostre, video, foto, performance, ma anche progetti editoriali di raccolta di testimonianze.

Dovrà essere considerato l’impiego delle tecnologie più innovative, quali ad esempio: algoritmi di intelligenza artificiale; realtà aumentata; video, video mapping, proiezioni; soluzione web based; computer programs; sistema di gestione di archivio virtuale; piattaforma informatizzata di fruizione virtuale.

Saranno tenute in considerazione, come valore aggiunto al progetto, la replicabilità dello stesso e la capacità di rimettere in attività comparti del mondo dell’arte bloccati dalla pandemia.

Budget complessivo e cofinanziamento: 150.000 €. Fondazione TIM prevede di finanziare due progetti per 75.000 € pari all’80% del costo complessivo del progetto. Il cofinanziamento richiesto obbligatoriamente per ogni progetto dovrà essere pari ad almeno il 20% del costo complessivo del progetto; potrà essere coperto con le ore lavoro dedicate al progetto e potrà essere reso disponibile dallo stesso ente richiedente o da altri soggetti finanziatori. 

Scadenza: 23 marzo ore 13,00

Maggiori informazioni qui

 

 

 

Programma per giovani ricercatori - Rita Levi Montalcini

E’ attivo il Bando intitolato a Rita Levi Montalcini, che ha l'obiettivo di attirare in Italia giovani studiosi ed esperti di ogni nazionalità in possesso di un dottorato di ricerca impegnati stabilmente all'estero in attività di ricerca o didattica.

Il programma di reclutamento di giovani ricercatori a tempo determinato, finanziato a valere sulle risorse del Fondo di Finanziamento Ordinario per l’anno 2019 di cui al D.M. 8 agosto 2019 n. 738, mette a disposizione 5.5. milioni di euro allo scopo di finanziare il rientro dei giovani ricercatori in Italia.

Possono presentare domanda di partecipazione coloro che sono in possesso dei seguenti requisiti:

·         abbiano conseguito il titolo di dottore di ricerca, o equivalente, successivamente al 31 ottobre 2013 ed entro il 31 ottobre 2016

·         risultino, al momento di presentazione della domanda, stabilmente impegnati all’estero da almeno un triennio in attività didattica o di ricerca presso qualificate istituzioni universitarie o di ricerca

Il bando prevede 24 contratti da ricercatore  ai sensi della legge 240/2010, art. 24, comma 3 lettera b).

Le Università, che hanno già preventivamente anticipato la propria disponibilità al Ministero, potranno accogliere i vincitori del Programma Montalcini e, nel caso dovessero ottenere l'abilitazione scientifica e la valutazione positiva dell’ateneo nel terzo anno del contratto, saranno inquadrati nel ruolo di professori associati. 

I vincitori dovranno indicare n. 5 atenei statali in ordine di preferenza, dove intendono svolgere il loro progetto di ricerca.

Scadenza: 17 marzo 2021

 

Presentazione delle domande: https://bandomontalcini.cineca.it/

Il Bando è disponibili qui.

Maggiori informazioni sulle edizioni precedenti sono disponibili qui.

 

 

 

PNR 2021-2017

E’ stato pubblicato sul sito del MUR il PNR (Programma nazionale per la ricerca) 2021-2017.

 

Il PNR è il documento che orienta le politiche della ricerca in Italia, alla realizzazione del quale concorrono le amministrazioni dello Stato con il coordinamento del Ministero dell’Università e della Ricerca. 

Il documento intende favorire un efficace coordinamento delle politiche di ricerca a livello europeo, nazionale e regionale e a rafforzare la presenza e la competitività dei ricercatori italiani nello Spazio europeo della ricerca e sulla scena globale. 

 

Il PNR è pensato per contribuire al raggiungimento dei Sustainable Development Goals (SDGs) delle Nazioni Unite, delle priorità della Commissione Europea, degli Obiettivi della politica di coesione 2021-2027 nonché all’iniziativa Next Generation EU.

l filo conduttore che ha orientato la progettazione del PNR 2021-2027 è stato rispondere alla domanda di cosa la ricerca possa fare per il Paese, mettendo a disposizione le eccellenti competenze diffusamente presenti nel sistema italiano per far fronte a situazioni di emergenza, qual è ad esempio la pandemia da Covid-19, e favorire la sostenibilità ambientale, economica, sociale e culturale, ponendo i presupposti per la crescita e migliorando la qualità di vita dei cittadini. (fonte sito MUR)

 

Il PNR 2021 – 2027

 

Slide di presentazione 

 

 

 

MAECI Italia - Polonia
Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) ha pubblicato l'avviso per la raccolta di progetti congiunti di ricerca nell’ambito del Programma di Cooperazione Scientifica e Tecnologica tra Italia e Polonia per il periodo 2022-2023.

Le proposte di progetto dovranno essere presentate in una delle seguenti aree di ricerca prioritarie:

  • Matematica, Fisica e Chimica
  • Spazio
  • Agricoltura, alimentazione e ambiente sostenibile
  • Nanoscienze e materiali avanzati
  • Tecnologie dell'informazione e della comunicazione, comprese le tecnologie applicate al Patrimonio culturale
  • Medicina e salute.

I progetti di ricerca saranno finanziati nell'ambito dello schema di finanziamento "Mobilità dei ricercatori" e prevede esclusivamente il rimborso delle spese per lo scambio dei ricercatori. Per ogni progetto, potranno essere finanziati 2 soggiorni di breve durata (fino a 12 giorni ciascuno) o 1 soggiorno di breve durata + 1 soggiorno di lunga durata (fino a 30 giorni) ogni anno. Il finanziamento sarà invece concesso entro i limiti delle risorse annuali disponibili di ciascuno stato.

Scadenza submission: 19 marzo 2021 ore 15.

Link al bando qui

 

 

 

HORIZON EUROPE: presentazione UFFICIALE 2 FEBBRAIO 2021
Horizon Europe Logo

La Commissione Europea assieme alla Presidenza Portoghese del Consiglio dell'Unione Europea ha presentato ufficialmente il Programma Horizon Europe il 2 febbraio.
L'evento può essere riguardato sul sito dello European Institute of Innovation and Technology.

La giornata ha offerto l'occasione di approfondire le idee per promuovere la doppia transizione, verde e digitale, in tutta Europa, insieme ad un rinnovato Spazio europeo della ricerca - ERA.
Ulteriori dettagli sul programma della giornata sono disponibili anche sul sito dedicato della Presidenza Portoghese del Consiglio dell'Unione Europea.

 

 

 

Call Gruppo europeo di etica delle scienze e delle nuove tecnologie - EGE
L'EGE è un organo consultivo indipendente e multidisciplinare, che riferisce al presidente della Commissione Europea e al collegio dei commissari nel suo complesso, con il compito di affrontare tutti gli aspetti delle politiche e della legislazione della Commissione in cui le dimensioni etiche, sociali e dei diritti fondamentali si intersecano con lo sviluppo della scienza e delle nuove tecnologie.
 
La Call pubblicata è finalizzata a presentare candidature per entrare a far parte del prossimo Gruppo europeo di etica delle scienze e delle nuove tecnologie (EGE).

Verranno selezionati dalla Commissione Europea 15 candidati che forniranno una consulenza etica indipendente al più alto livello politico dell'UE per un periodo di almeno 3 anni.

Gli esperti interessati dovrebbero offrire un'ampia comprensione degli sviluppi etici attuali ed emergenti, una comprensione del ruolo e del futuro dell'etica nel contesto dell'UE, combinata con la capacità di confrontarsi con prospettive inter- e multidisciplinari di fronte ai dilemmi etici contemporanei.

Presentazione delle candidature: Funding & Tender Portal 

Scadenza: 22 marzo 2021

Ulteriori informazioni sono disponibili qui
 
 
 
 
COST (European Cooperation in Science and Technology): aperte le candidature.

E’ stato pubblicato il bando per la presentazione delle proposte COST (European Cooperation in Science and Technology). Il programma COST riunisce ricercatori ed esperti in vari Paesi che lavorano su materie specifiche; sostiene attività di collegamento in rete quali riunioni, workshop, conferenze, scambi scientifici a breve termine e azioni a largo raggio, scuole di formazione, missioni scientifiche di breve durata (Short Term Scientific Mission – STSM) e attività di disseminazione.  
 
Gli interessati sono invitati a presentare le loro proposte per le Azioni COST al fine di contribuire al progresso scientifico, tecnologico, economico, culturale o sociale e allo sviluppo dell'Europa. Sono incoraggiate proposte multidisciplinari e interdisciplinari.
 
Scadenza:  29 Ottobre 2021.
  
Documenti e linee guida Programma COST 

 

 

Bandi Ministero dell'Ambiente: gestione e riciclaggio trattamento rifiuti

Il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha pubblicato due differenti bandi:

  • Bando per progetti di ricerca su una migliore gestione dei rifiuti RAEE;
  • Bando ricerca per recupero, riciclaggio e trattamento rifiuti.

 

Il primo bando relativo ai RAEE (rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche) si pone l’obiettivo di cofinanziare progetti per lo sviluppo di nuove tecnologie per il recupero, il riciclaggio e il trattamento dei Raee.

Scadenza: 20 aprile 2021

 

Il secondo bando si pone l’obiettivo di cofinanziare progetti in cui  la prevenzione e la riduzione degli impatti negativi derivanti dall’attuale gestione dei rifiuti non serviti da filiera attraverso l’incentivazione di un uso efficiente ed ecocompatibile delle risorse (materie prime), con particolare attenzione alla prevenzione, al recupero, al riciclaggio ed all’ottimizzazione del ciclo di vita dei materiali.

Scadenza: 19 aprile 2021.

 

Bando RAEE

 

Bando recupero, riciclaggio e trattamento rifiuti

 

 

 

 

 

 

 

Horizon 2020: WEBINAR informativi su ERC

Nel 2020 l'Università ha lanciato tre momenti di confronto sullo strumento ERC di Horizon 2020.

L'ERC è l'organismo dell'Unione europea che finanzia i ricercatori di eccellenza di qualsiasi età e nazionalità che intendono svolgere attività di ricerca di frontiera negli Stati membri dell’UE o nei paesi associati.

 

- Registrazione dell'incontro dell'11 giugno  qui.

- Registrazione dell'incontro del 23 luglio qui

- Registrazione dell’incontro del 18 dicembre qui

 

 

Bando Creative Living Lab - Terza edizione

La Direzione Generale Creatività Contemporanea (DGCC) del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo lancia la terza edizione di Creative Living Lab, iniziativa nata nel 2018 per finanziare progetti di rigenerazione urbana attraverso attività culturali e creative

Con uno stanziamento di oltre 1 milione di euro, l'iniziativa è finalizzata a sostenere microprogetti (massimo di 50.000 €) di natura multidisciplinare di immediata realizzazione, innovativi e di qualità, che abbiano come obiettivo la creazione e la riqualificazione degli spazi di prossimità all'interno delle aree residenziali, al fine di sostenere un modello di sviluppo basato su processi collaborativi e di innovazione sociale, contraddistinto da parole e concetti chiave, quali: interazione, coesistenza, quotidianità, resilienza alle pandemie e comunità sostenibili.

 

Più nello specifico, gli obiettivi del presente Avviso di Creative Living Lab sono:

-       realizzare spazi attrezzati per nuove destinazioni e per attività che possono contribuire a trasformare la qualità dei servizi e degli spazi di comunità attraverso la creatività contemporanea;
-       favorire il coinvolgimento delle comunità locali nei processi di rigenerazione urbana orientati al potenziamento delle dinamiche socio-culturali di crescita partecipata e al miglioramento della qualità della vita a delle economie locali;
-       sperimentare e diffondere metodologie inclusive e aggregative per le comunità residenti, capaci di sviluppare il senso di identità e di appartenenza ai luoghi.  
 

L'avviso pubblico è rivolto a soggetti pubblici e privati senza scopo di lucro, dedicati alla cultura quali università, enti pubblici, fondazioni, associazioni culturali, enti del Terzo settore senza scopo di lucro, centri di ricerca non profit, imprese sociali e di comunità non profit, società civile organizzata. 

 

Importante sarà il coinvolgimento di esperti di settore e di mediatori culturali come, ad esempio, architetti, paesaggisti, designer, artisti, registi, film-maker, fotografi, musicisti, performer, scrittori, psicologi, sociologi, antropologi.

 

E' possibile consultare l'avviso pubblico e tutti gli allegati qui

Le proposte dovranno essere trasmesse tramite PEC - all'indirizzo indicato nell'Avviso - entro e non oltre le ore 12.00 del 10.03.2021

 

 

 

Economia Circolare: bando per progetti di ricerca e sviluppo delle imprese
Il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato un bando finalizzato a sostenere attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale finalizzati alla realizzazione di nuovi prodotti, processi o servizi o al notevole miglioramento di prodotti, processi o servizi esistenti, tramite lo sviluppo delle tecnologie abilitanti fondamentali (Key Enabling Technologies, KETs).
 
Linee di intervento:

 - innovazioni di prodotto e di processo in tema di utilizzo efficiente delle risorse e di trattamento e trasformazione dei rifiuti;
 - progettazione e sperimentazione prototipale di modelli tecnologici integrati finalizzati al rafforzamento dei percorsi di simbiosi industriale;
 - sistemi, strumenti e metodologie per lo sviluppo delle tecnologie per la fornitura, l'uso razionale e la sanificazione dell'acqua;
 - strumenti tecnologici innovativi in grado di aumentare il tempo di vita dei prodotti e di efficientare il ciclo produttivo;
 - sperimentazione di nuovi modelli di packaging intelligente (smart packaging) che prevedano anche l'utilizzo di materiali recuperati;
 - sistemi di selezione del materiale multileggero, al fine di aumentare le quote di recupero e di riciclo di materiali piccoli e leggeri.

Il bando è rivolto a imprese di qualsiasi dimensione che esercitano attività industriali, agroindustriali, artigiane, di servizi all'industria e centri di ricerca, e nel caso di presentazione di progetti in forma congiunta sono ammessi anche gli organismi di ricerca pubblici in qualità di co-proponenti.

Gli Organismi di ricerca possono partecipare in qualità di co-proponenti a più progetti congiunti mediante propri istituti, dipartimenti o altre unità organizzative-funzionali dotati di autonomia gestionale, organizzativa e finanziaria.  

Gli organismi di ricerca che non siano soggetti beneficiari proponenti o co-proponenti del progetto possono partecipare alle attività di ricerca e sviluppo previste dallo stesso in qualità di prestatori di servizi di consulenza.

 
 
 
 
 
 

 

Medicina personalizzata: il nuovo bando ERAPerMed
E’ stato pubblicato il nuovo bando ERA PerMed per progetti di ricerca innovativi collaborativi sul tema Medicina Personalizzata.

Con un budget complessivo previsto di 16 milioni di euro, il bando ha l'obiettivo di promuovere una collaborazione interdisciplinare innovativa ed incoraggiare proposte di ricerca trasnazionale.

 

Le proposte dovranno essere interdisciplinari e dimostrare chiaramente il potenziale impatto della Medicina Personalizzata e il valore aggiunto della collaborazione transnazionale. Ogni proposta progettuale dovrà comprendere almeno il modulo 1B "Clinical Research" della Research Area 1, il modulo 2 "Toward applications in health care" della Research Area 2 e il modulo 3B "Ethical, Legal and Social Aspects" della Research Area 3: 

- Research Area 1: Translating Basic to Clinical Research and Beyond

- Research Area 2: Data and ICT

- Research Area 3: Research towards Responsible implementation in Health Care

 

L'Italia parteciperà e finanzierà il bando attraverso il Ministero della Salute, la Regional Foundation for Biomedical Research (Lombardia) e la Regione Toscana 
 
 
Il bando seguirà una valutazione a due fasi con le seguenti scadenze
4 marzo 2021: Pre-proposal
- 17 giugno 2021: Full proposal
 
 
Maggiori informazioni qui