Presentations of PRIMA

Dialogue 5+5 Ministerial Conference on Research, Innovation and Higher Education
festival dell'Europa 2015 di Firenze: presentata l'iniziativa PRIMA
progetto Prima

L'8 maggio, presso la sala Pistelli di palazzo Medici Riccardi (via Cavour, 3), a Firenze, il rettore Angelo Riccaboni ha presentato l'iniziativa PRIMA (Partnership for Research and Innovation in the Mediterranean Area), un’Iniziativa europea che si basa sull’articolo 185 TFEU, strumento legislativo che consente la completa integrazione delle attività di ricerca dei paesi partner, per l’attuazione, insieme alla Commissione, di un programma di ricerca congiunto, di carattere strategico e pluriennale nei settori prescelti.

 

L'iniziativa Prima è coordinata dal rettore Angelo Riccaboni.

Private Sector Forum on Food Security in the Southern and Eastern Mediterranean Region

L'Università di Siena ha partecipato al "Private Sector Forum on Food Security in the Southern and Eastern Mediterranean Region", tenutosi a Barcellona il 5 e 6 maggio.

 

L'Ateneo è partner della Parliamentary Assembly of the Mediterranean Academic Platform.

presentato il progetto prima alla conferenza ministeriale del dialogo 5+5 su ricerca e alta formazione di madrid

Conferenza ministeriale del Dialogo 5+5 su Ricerca e Alta formazione

Madrid, 23-24 marzo 2015

 

Il rettore dell'Università di Siena Angelo Riccaboni ha presentato il programma PRIMA, la situazione attuale e le azioni future a partire dalle conclusioni del Consiglio Competitività del dicembre 2014.

 

Hanno partecipato anche il ministro dell'Istruzione, università e ricerca Stefania Giannini e il Segretario di Stato spagnolo per lo Sviluppo, Ricerca e Innovazione, Carmen Vela, oltre a ministri dell'area mediterranea.

Presentazione del Progetto PRIMA a Madrid
Rettore Riccaboni con Carmen Vela, Segretario di Stato per lo Sviluppo, Ricerca e Innovazione
Incontro “Partnership for Research and Innovation in the Mediterranean Area”
Madrid 3 febbraio 2015
 
 
Il progetto PRIMA è stato presentato il 3 febbraio a Madrid dal rettore Angelo Riccaboni, coordinatore del programma, in rappresentanza del Ministero dell'Istruzione e dell'Università e della Ricerca.
 
Erano presenti all'incontro di presentazione il Segretario di Stato spagnolo per lo Sviluppo, Ricerca e Innovazione, Carmen Vela, il direttore generale della Ricerca scientifica e tecnica, Marina Villegas e il coordinatore del gruppo di lavoro PRIMA in Spagna, Juan M. Vázquez.
PRIMA

Programma PRIMA - Partenariato per la Ricerca e l'Innovazione nell'Area Mediterranea

Partnership in Research and Innovation in the Mediterranean Area

Conferenza euromediterranea sull'agricoltura - Palermo, 28 novembre 2014

 

Integrare le politiche dei paesi europei in materia di innovazione e ricerca, con l'obiettivo di contribuire ad una società euro-mediterranea attenta alla salute ed alla sostenibilità: è questo l'intento del programma PRIMA, presentato dal Ministro dell'istruzione Stefania Giannini in occasione della Conferenza euromediterranea sull'agricoltura che si è tenuta a Palermo il 28 novembre.

 

Il programma è stato illustrato dal ministro Giannini, nell'ambito della presidenza italiana del Consiglio dell'Unione Europea; all'incontro di Palermo erano presenti il Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali Maurizio Martina ed i ministri dell'Agricoltura dei paesi dell'area.

 

"Sarà un progetto a lungo termine -  ha detto il ministro dell'Istruzione  Stefania Giannini - sul quale abbiamo già il sostegno finanziario di 14 Paesi europei e della sponda sud del Mediterraneo, tra cui l'Egitto. Ci aspettiamo che il Parlamento Europeo sostenga questo progetto".

Presentato a Salonicco il progetto PRIMA sull'integrazione delle politiche dei paesi EU in materia di innovazione e ricerca
RInES conference

"Integrare le politiche dei paesi europei in materia di innovazione e ricerca, con l'obiettivo di contribuire ad una società euro-mediterranea attenta  alla salute e alla sostenibilità.

È questo l’obiettivo del progetto PRIMA  - Partnership in Research and Innovation in the Mediterranean Area, che è stato presentato a Salonicco dal rettore Angelo Riccaboni, coordinatore del gruppo di lavoro internazionale, su incarico del Ministro dell'istruzione, università e ricerca."

La presentazione si è tenuta nell'ambito della conferenza “RInES - Research and Innovation in the service of Economy and Society European Neighbourhood and the Black Sea Region", tenutasi a Salonicco il 29 e 30 maggio.

 

Atene. Presentato ai ministri europei della ricerca il progetto PRIMA: il progetto promuove l'integrazione delle politiche dei paesi Euro-Mediterranei in materia di innovazione e ricerca
atene

Atene, 13 maggio 2014

Il Rettore ha presentato ai ministri per la Ricerca europei, durante il Consiglio informale di Atene, il progetto PRIMA

 

Il rettore Angelo Riccaboni, coordinatore del gruppo di lavoro internazionale, su incarico del Ministro italiano dell'istruzione, università e ricerca, ha presentato ad Atene, di fronte ai ministri europei della ricerca e alla Commissione europea, il progetto P.R.I.M.A.  focalizzato sui temi dei sistemi alimentari e delle risorse idriche e volto a promuovere l'integrazione delle politiche dei paesi europei in materia di innovazione e ricerca allo scopo di contribuire ad una società euro-mediterranea attenta alla salute e alla sostenibilità.

 

Il ministro Stefania Giannini, anch'essa presente all'evento,  ha manifestato il pieno supporto del governo italiano all'iniziativa.

 

L'evento si è svolto nell'ambito della presidenza greca dell'Unione Europea.

 

All'incontro erano presenti anche  il presidente del Centro greco per la ricerca oceanografica Vassilios Lykousis ed il consigliere del ministero della Ricerca in Egitto Hamid El-Zoheiri.

 

Il progetto ha raccolto un largo consenso da parte dei ministri della ricerca dell'Unione Europea, nonché da parte dei commissari europei per la Ricerca e l'Innovazione Màire Geoghegan-Quinn e Maria Damanaki. Il ministro greco Costantinos Arvanitopoulos ha confermato che il Consiglio Europeao formulerà le conclusioni  formali sull'iniziativa di partenariato alla fine del 2014.