Rete della qualità di Ateneo (RQA)

Fare rete

La Rete della qualità di Ateneo è stata costituita nel febbraio 2019 con l'obiettivo di razionalizzare e semplificare i processi e le procedure amministrative nell'ambito del Sistema di assicurazione della qualità (AQ), in piena collaborazione tra la Direzione generale, le Aree Servizi allo studente e Ricerca, biblioteche,
internazionalizzazione e terza missione, le strutture dipartimentali e il Presidio di qualità.

Incontri
  • 18 aprile 2019
  • 6 giugno 2019
  • 11 luglio 2019

 

Il focus del primo incontro è stato incentrato sulla qualità dal punto di vista sostanziale, quale processo di miglioramento continuo e di promozione della cultura dell'assicurazione di qualità nell'intero Ateneo.
Vi hanno partecipato, oltre ai componenti della Rete, il Pro Rettore Vicario, Prof.ssa Sonia Carmignani; i Presidenti del Presidio della qualità (PQA) e del Nucleo di Valutazione (NdV), Proff. Andrea Garzelli e Giulio Ghellini; il Direttore Generale, Dott. Emanuele Fidora; i Dirigenti delle Aree Servizi allo studente, Dott. Giovanni Colucci, e Ricerca, biblioteche, internazionalizzazione e terza missione, Dott. Guido Badalamenti.
Sono intervenuti la Dott.ssa Pluchino, coordinatrice del progetto, i colleghi della Divisione Programmazione, Organizzazione e Valutuazione (nelle sue articolazioni: Ufficio assicurazione di qualità e Ufficio di supporto al NdV).

Il secondo incontro è stato incentrato sulle linee generali di indirizzo per la programmazione didattica e sulla coerenza tra queste, gli obiettivi formativi dei Corsi di Studio e quelli degli insegnamenti. In particolare, sono state analizzate le procedure relative alla gestione dei Syllabus degli insegnamenti e del portale d'Ateneo, anche con riferimento alla lingua inglese (Sito docente e relativo CV, applicativi e strumenti di ausilio).
Vi hanno preso parte le responsabili degli Ufficio studenti e didattica del Dipartimento di Scienze storiche e dei Beni culturali (DSSBC), Lucia Grisostomi; del Dipartimento di Scienze della Formazione, Scienze umane e della Comunicazione interculturale (DSFUCI), Maria Grazia Lucci; la responsabile dell'Ufficio progettazione corsi e programmazione area medica, Francesca Ricci; la responsabile della Divisione programmazione, organizzazione e valutazione, Clara Pluchino, Sabrina Pozzi dell'Ufficio assicurazione di qualità e Silvia Satta dell'Ufficio di supporto al Nucleo di Valutazione.

Al centro del terzo incontro sono state la progettazione di giornate di presentazione nei Dipartimenti dei risultati della rilevazione delle opinioni degli studenti e procedure relative al conferimento di incarichi di docenza a contratto.
Vi hanno preso parte le responsabili degli Ufficio studenti e didattica del Dipartimento di Scienze storiche e dei Beni culturali (DSSBC), Lucia Grisostomi; del Dipartimento di Scienze della Formazione, Scienze umane e della Comunicazione interculturale (DSFUCI), Maria Grazia Lucci; del Dipartimento di Scienze della Vita (DSV), Sabrina Borgheresi; la responsabile dell'Ufficio progettazione corsi e programmazione area medica, Francesca Ricci; la responsabile della Divisione programmazione, organizzazione e valutazione, Clara Pluchino, e la responsabile dell'Ufficio di supporto al Nucleo di Valutazione, Sonia Boldrini.

Documenti e formazione

Il 27 maggio 2019 l'Ateneo ha invitato il Prof. Zara a tenere il Corso CRUI "Progettazione in qualità dei corsi di studio". Alla giornata di formazione ha partecipato tutto il personale coinvolto nella gestione dell'offerta formativa e dei servizi agli studenti.
La documentazione verrà a breve pubblicata in questa pagina.

Il 3 luglio 2019 l'ANVUR ha presentato le nuove Linee Guida per la rilevazione delle opinioni degli studenti, attualmente in fase di consultazione con i principali attori istituzionali di riferimento (CRUI, COMPAQ, CoNVUI,...), fino al 10 settembre 2019. Al termine della fase di consultazione e tenuto conto della stessa, l’ANVUR approverà in via definitiva le Linee Guida, che rendiamo consultabili anche qui in basso.

La Rete vuole, infatti, facilitare lo scambio delle informazioni e delle procedure migliori seguite in Ateneo. Vi invitiamo a segnalare documenti e temi di interesse collettivo.