Rilevazione delle opinioni e consultazioni

Rilevazione opinioni sulla qualità della didattica

 

La rilevazione sistematica delle opinioni degli studenti, obbligatoria per gli studenti frequentanti, fa parte integrante del sistema di AQ degli atenei ed è quindi un requisito necessario per l’accreditamento.

I questionari riguardano l’opinione degli studenti, dei laureandi e dei laureati e devono obbligatoriamente prevedere i quesiti previsti dall’ANVUR (Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca) e un campo libero per l’inserimento di suggerimenti migliorativi.

I questionari per i laureandi sono somministrati prima della seduta di laurea. I quesiti rivolti ai laureati sono raccolti attraverso le indagini AlmaLaurea.

 

La rilevazione riguarda tutti gli insegnamenti, con una scheda per ognuno dei docenti e la somministrazione avviene fra i 2/3 e il termine della durata delle lezioni dell’insegnamento.

I risultati analitici delle valutazioni dei singoli insegnamenti (insieme con i suggerimenti inseriti in campo libero) sono resi noti individualmente ai docenti che li hanno erogati e al Direttore della struttura didattica) e resi pubblici sul sito d'Ateneo.

Al termine del secondo semestre i risultati annuali delle valutazioni, aggregati per Corso di studio, sono pubblicati nel sito attraverso "Tabelle di sintesi" che evidenziano l'andamento della valutazione ai Presidenti dei CdS.

In presenza di insegnamenti con valutazioni fortemente al di sotto della media, il responsabile del corso di studio, dovrà attivarsi, raccogliendo ulteriori elementi di analisi, per comprenderne le ragioni e suggerire, in collaborazione con gli studenti del corso di studio, in particolare con quelli eventualmente presenti nella CPDS, provvedimenti mirati a migliorare gli aspetti critici della fruizione del corso da parte degli studenti. Le attività migliorative proposte saranno riportate nei rapporti di riesame ciclico dei corsi di studio.

valutazione della didattica

L’Università di Siena ha attivato una procedura di rilevazione dell’opinione degli studenti sugli insegnamenti attraverso la somministrazione di QUESTIONARI ON-LINE ANONIMI.

Questa modalità permette agli studenti una risposta più agevole e una maggiore possibilità di esprimere la propria opinione in modo da poter svolgere un ruolo attivo nel miglioramento della qualità dell’offerta didattica.

Customer satisfaction

Servizi agli studenti: on line la customer satisfaction - A partire dall’anno accademico 2016/2017 è stata offerta agli studenti dell’Università di Siena la possibilità di esprimersi per valutare il grado di soddisfazione relativo ai servizi offerti e dedicati agli studenti attraverso la compilazione di un questionario distribuito online.

Il risultato della customer satisfaction non è, come noto, fine a sé stesso: a partire dall’anno 2016, infatti, esso costituisce parte integrante del Piano della performance e può produrre perciò effetti sulle retribuzioni di risultato del personale tecnico ed amministrativo in relazione al grado di conseguimento dei target fissati.

Il questionario è stato somministrato a partire dal 24/10/2016 (quando le immatricolazioni e il rinnovo delle iscrizioni erano ancora in atto) fino al 31/01/2017 (data termine delle lezioni del primo semestre), assumendo che lo studente abbia avuto accesso a uno o più strutture fra quelle valutate.

La nostra Università ha adottato il metodo di somministrazione online impostando il questionario all’interno del programma Esse3 e proponendolo nel momento del post-login (conseguente all’accesso attraverso credenziali UNISIPASS) sul portale di segreteria on line dell’ateneo.

Consultazioni del mondo del lavoro

Ai fini dell'assicurazione della qualità è importante che l'Ateneo e le strutture didattiche effettuino delle consultazioni periodiche delle parti interessate (organizzazioni rappresentative della produzione di beni e di servizi, delle professioni e/o - se considerato rispondente al progetto - società scientifiche, centri di ricerca, istituzioni accademiche e culturali di rilevanza nazionale o internazionale, ecc.) per analizzarne le esigenze e le potenzialità di sviluppo dei corsi di studio (ANVUR - Linee Guida Accreditamento periodico delle sedi e dei corsi di studio universitari 10/08/2017).

In particolare è importante procedere alla consultazione del mondo del lavoro, e più in generale delle parti interessate, in fase di progettazione dei CdS.

E' inoltre richiesto che il cds garantisca interazioni in itinere con le parti interessate e, qualora gli esiti occupazionali dei laureati risultino poco soddisfacenti, il CdS si avvalga dell’interazione con gli interlocutori esterni per accrescere le opportunità lavorative dei propri laureati (nuovi tirocini, contratti di apprendistato, stage o altre iniziative).

Dove funzionale al progetto proposto, le parti interessate possono essere rappresentate da un Comitato di indirizzo, composto da esponenti del mondo del lavoro e della ricerca scientifica e tecnologica - in ogni caso deve essere previsto un luogo di riflessione (ad esempio un comitato d’indirizzo) coerente con i profili culturali in uscita, che rifletta, approfondisca e fornisca elementi in merito alle effettive potenzialità occupazionali dei laureati.

 

Seguono le Linee guida per la consultazione delle Parti interessate e i format redatti a cura del Presidio della qualità (anno 2017)