AQ della didattica

Scheda unica annuale dei Corsi di Studio

E' un documento funzionale alla progettazione, alla realizzazione, alla gestione, all'autovalutazione e alla riprogettazione del CdS; raccoglie le informazioni utili a rendere noti i profili in uscita, gli obiettivi della formazione, il percorso formativo, i risultati di apprendimento, i ruoli e le responsabilità che attengono alla gestione del sistema di AQ del CdS, i presupposti per il riesame periodico del suo impianto, le eventuali correzioni individuate e i possibili miglioramenti.

Le informazioni contenute nella SUA dei Corsi di Studio sono valutate da Anvur, anche in relazione ai Rapporti di Riesame, anche al fine dell’accreditamento periodico degli Atenei e dei Corsi di studio (art.3, D.M. 987/2016). 

La SUA-CdS  è suddivisa in due parti: 

- Parte Amministrazione: contiene, in prevalenza, informazioni relative agli Ordinamenti didattici del CdS

- Parte Qualità: contiene le informazioni utili alla valutazione della qualità anche ai fini dell’accreditamento periodico di ANVUR  

A sua volta la Parte Qualità è suddivisa in quattro sezioni (dimensioni qualità):

A- Obiettivi della Formazione

B – Esperienza dello studente

C – Risultati della formazione

D – Organizzazione e gestione della Qualità

Riesame dei Corsi di Studio

Cos’è il Riesame

Il Riesame è parte di un processo di autovalutazione del Corso di studio, periodico e programmato, che ha lo scopo di verificare l’adeguatezza degli obiettivi di apprendimento che il corso si è proposto, la corrispondenza tra gli obiettivi e i risultati, l’efficacia del modo con cui il corso è gestito ed include la ricerca delle cause di eventuali risultati insoddisfacenti.
La finalità principale del Riesame è quella di adottare specifici interventi di correzione per il miglioramento del Corso di studio e/o del suo sistema di gestione.
L’attività di autovalutazione del Corso di studio si concretizza in due documenti, che, pur avendo lo stesso oggetto, richiedono una diversa prospettiva di analisi:

 

Scheda di Monitoraggio annuale (SMA)

Introdotta per la prima volta nel 2017, coglie il corso di studio nelle singole annualità. La scheda di Monitoraggio annuale va redatta sul modello predefinito dall’ANVUR e contenuto nell'allegato alle Linee guida AVA (5 Maggio 17), all’interno del quale vengono presentati gli indicatori sulle carriere degli studenti e ad altri indicatori quantitativi di monitoraggio, che i CdS devono commentare in maniera sintetica con cadenza annuale.

La coppia costituita dalla scheda SUA-CdS di un dato anno accademico e dalla Scheda di Monitoraggio annuale, costituisce la documentazione annuale relativa all’autovalutazione.

L’insieme di queste coppie per almeno tre anni successivi, insieme con il Rapporto di Riesame ciclico, consente ai valutatori esterni di verificare la solidità e l’effettivo funzionamento del sistema di AQ del corso di studio e l’efficacia delle azioni adottate per garantirla.

riesame ciclico

Rapporto di Riesame ciclico

Rapporto redatto secondo il modello predisposto dall’ANVUR e rivisto dalle Linee guida AVA (5 Maggio 17) , contiene l’autovalutazione approfondita dell’andamento del CdS.

Abbraccia l’intero progetto formativo (il cui arco temporale coinvolge l’intero percorso di una coorte di studenti) ed è fondato sui Requisiti di AQ pertinenti (R3), con l’indicazione puntuale dei problemi e delle proposte di soluzione da realizzare nel ciclo successivo.

È prodotto con periodicità non superiore a cinque anni, e comunque in una delle seguenti situazioni: su richiesta specifica dell’ANVUR, del MIUR o dell’Ateneo, in presenza di forti criticità o di modifiche sostanziali dell’ordinamento.

Il Rapporto di Riesame ciclico, come quello annuale, è redatto da un gruppo ristretto, denominato Gruppo di Riesame (che deve comprendere una rappresentanza studentesca), e approvato dal Corso di studio.

Relazione annuale delle Commissioni Paritetiche Docenti Studenti

Relazione annuale delle Commissioni paritetiche Docenti Studenti

La Commissione paritetica ha il compito di redigere una Relazione annuale articolata per CdS, che prende in considerazione il complesso dell’offerta formativa, con particolare riferimento agli esiti della rilevazione dell’opinione degli studenti, indicando eventuali problemi specifici ai singoli Corsi di studio. L’ANVUR raccomanda che il coinvolgimento degli studenti dei singoli corsi nell’analisi dei questionari sia diretto e non mediato da rappresentanti provenienti da altri CdS.

 

La Relazione della CPDS, basata su elementi di analisi indipendente (e non solo sui Rapporti di Riesame dei CdS), deve pervenire al Nucleo di Valutazione, al Presidio della Qualità ed ai Corsi di studio , che la recepiscono e si attivano per elaborare proposte di miglioramento (in collaborazione con la Commissione paritetica o con altra rappresentanza studentesca).

Gli aspetti rilevanti di tale processo devono essere evidenziati sia nelle Relazioni del NdV sia nei Rapporti di Riesame ciclico.

 

Con le nuove Linee guida AVA del 5 Maggio 17 ANVUR ha modificato, in parte, i punti di attenzione e non propone un formato standard per la relazione, ma lascia autonomia nel definire modelli che consentano di documentare l’analisi dei temi previsti. I contenuti proposti nella "Scheda per la Relazione annuale delle Commissioni Paritetiche Docenti-Studenti" sono da intendersi come suggerimenti indicativi.