Finanziamenti internazionali

Programma Italia-Francia Marittimo 2014-2020

Pubblicazione II Avviso Programma Italia-Francia Marittimo 2014-2020

Nel Supplemento n. 194 alla parte III del BURT del 7 dicembre 2016, è stato pubblicato il II Avviso per la presentazione di candidature di progetti semplici e strategici integrati tematici e territoriali a valere sul Programma Italia-Francia Marittimo 2014-2020

L'Avviso avrà una durata di 90 giorni. I dossier di candidatura potranno essere inseriti esclusivamente sulla piattaforma on line Marittimo plus (sezione eMS) a partire dal 9 gennaio 2017 e fino alle ore 18.00 del novantesimo giorno, il 7 marzo 2017.

Tematiche di Riferimento:
Asse 1 - Promozione della competitività delle imprese nelle filiere prioritarie transfrontaliere
Asse 2 - Protezione e valorizzazione delle risorse naturali e culturali e gestione dei rischi
Asse 3 - Miglioramento della connessione dei territori e della sostenibilità delle attività portuali
Asse 4 - Aumento delle opportunità di lavoro sostenibile e di qualità e di inserimento attraverso l'attività economica
 

Ricerca Ue : LIFE (2014-2020)

Bando 2016 (19 maggio 2016) del programma LIFE per l'Ambiente e per l'Azione per il Clima (2014-2020). L'invito riguarda proposte per entrambi i sottoprogrammi LIFE.

Le tipologie progettuali e le tematiche aperte sono le seguenti:

Progetti tradizionali
Le aree prioritarie, nell’ambito del sotto-programma Ambiente sono: LIFE Natura e Biodiversità; LIFE Ambiente e Uso Efficiente delle Risorse; LIFE Governance e Informazione in Materia Ambientale.

Nell’ambito del sotto-programma Azione per il Clima: LIFE Mitigazione ai Cambiamenti Climatici; LIFE Adattamento ai Cambiamenti Climatici; LIFE Governance e Informazione in Materia di Clima.

Progetti preparatori
Riguardano la soluzione di problemi propedeutici allo sviluppo e all’implementazione delle politiche e della legislazione dell'Unione in materia di Ambiente e Clima (sono previsti per entrambi i sottoprogrammi).

Progetti di assistenza tecnica
Forniscono sostegno finanziario ai proponenti per predisporre i progetti integrati.

Progetti integrati
Sono progetti di attuazione su vasta scala (regionale, multi-regionale, nazionale o transnazionale) di piani o strategie ambientali o climatici richiesti dalla specifica normativa ambientale o climatica dell'Unione, nei settori natura, acqua, rifiuti, aria e cambiamento climatico. I progetti devono garantire la partecipazione dei soggetti interessati e promuovere il coordinamento e la mobilitazione di almeno un altro finanziatore europeo, nazionale o privato.

Beneficiari
- Organismi di ricerca
- Enti locali e Pubblica Amministrazione
- Grandi imprese
- PMI

Finanziamento comunitario
Non c’è una dimensione minima o massima fissa per il budget del progetto. Sono preferiti grandi progetti ambiziosi.
• Il massimo tasso di cofinanziamento è il 60% del totale dei costi ammissibili del progetto.
• In via eccezionale, un tasso di cofinanziamento fino al 75% può essere concesso alle proposte LIFE Natura e Biodiversità che si concentrano sulla conservazione e azioni per specie prioritarie o tipi di habitat delle direttive Uccelli e Habitat.

Il Bando è Scaduto
17 settembre 2016 per il sottoprogramma “Clima”
12 settembre 2016 per “Uso efficiente delle risorse”
15 settembre 2016 per “Natura e Biodiversità” e “Governance ambientale”

Punto di contatto nazionale c/o Ministero dell'Ambiente: Stefania Betti, tel. 06.5722.8252 - lifeplus@minambiente.it

 

Ricerca UE: Horizon 2020

E'  il nuovo programma di finanziamento integrato europeo destinato alle attività di ricerca, attualmente finanziate dal 7° Programma quadro per la ricerca e lo sviluppo tecnologico, dal Programma quadro per la competitività e l'innovazione (Cip) e dall'Istituto europeo per l'innovazione e la tecnologia (Eit).

Per partecipare ad un invito a presentare proposte nell’ambito di Horizon 2020, è necessario che l’organizzazione partecipante sia registrata nel Research & Innovation Participant Portal e che sia in possesso del PIC (Participant Identification Code).

 

Il PIC per l’Università di Siena è 999898020. Acronimo: UNISI.

 

Architettura di Horizon 2020:

  1. Excellent Science
    • European Research Council (ERC)
    • Marie Curie actions
    • Future and Emerging Technologies
    • Research Infrastructure (including e-infrastructures)
  2. Industrial Leadership
    • Leadership in enabling and industrial technologies
    • Access to risk finance
    • Innovation in SMEs
  3. Societal Challenges
    • Health, demographic change and wellbeing
    • Food security, sustainable agriculture, marine and maritime research and the bio-economy
    • Secure, clean and efficient energy
    • Smart, green and integrated transport
    • Climate action, resource efficiency and raw materials
    • Inclusive, innovative and reflective societies
    • Secure society

Il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Maria Chiara Carrozza ha nominato i nuovi 14 Rappresentanti nazionali italiani nel Comitato del Programma Quadro della Ricerca Europea per il periodo 2014-2020 Horizon 2020.

E' da porre in particolare evidenza la nomina di due docenti dell'Ateneo senese: la Prof.ssa Donata Medaglini, del Dip. di Biotecnologie Mediche per il Comitato "Nanotechnologies, Advanced materials, Biotechnology, Advanced manufacturing and processing" e il Prof. Riccardo Basosi, del Dip. di Biotecnologie, Chimica e Farmacia per il Comitato "Secure, Clean and Efficient Energy"

COST - Cooperazione europea nei settori della scienza e della tecnica

COST (Cooperazione europea nei settori della scienza e della tecnica) invita a presentare proposte per azioni che contribuiscano allo sviluppo scientifico, tecnologico, economico, culturale e sociale dell'Europa. Le proposte che svolgono un ruolo di precursore per altri programmi europei e/o che implicano le idee di ricercatori nella fase iniziale di ricerca sono particolarmente gradite.

COST riunisce ricercatori ed esperti in vari paesi che lavorano su materie specifiche. COST NON finanzia la ricerca in quanto tale, ma sostiene attività di collegamento in rete quali riunioni, conferenze, scambi scientifici a breve termine e azioni a largo raggio.

Scadenza

Call aperta

I proponenti possono contattare il rispettivo coordinatore nazionale COST per ottenere informazioni e orientamenti.

Creative Europe (2014 – 2020)

Il bando per progetti di cooperazione del sottoprogramma Cultura, all'interno del Programma Creative Europe, è annuale e finanzia le seguenti priorità:

1. Mobilità transnazionale, ovvero sviluppare strategie concrete per promuovere la circolazione di opere culturali e creative, di artisti e operatori al fine di promuovere gli scambi culturali, il dialogo interculturale, la comprensione della diversità culturale e l'inclusione sociale.

2. Audience development, ovvero sopprimere la lontananza tra le persone e la cultura: il pubblico non deve essere più concepito come uno spettatore passivo, ma come creatore di contenuti.

3. Capacity building, ovvero sviluppare strategie per aiutare gli operatori culturali a internazionalizzare e perfezionare le loro carriere, generando nuove opportunità professionali e creando le condizioni per la circolazione di opere culturali e creative e per il networking internazionale.

Il presentazione delle proposte è scaduta lo scorso 23 novembre 2016